vai alla ricerca per parola

cerca per parola

vai alla ricerca per riferimento

cerca per riferimento

vai alla ricerca per parola

cerca per parola

vai alla ricerca per riferimento

cerca per riferimento

Il progetto

I Digesta, le Iinstitutiones e il Codex di Giustiniano e dei suoi giuristi costituiscono il momento conclusivo dell’età della formazione del sistema del diritto romano e la base del suo successivo sviluppo fino a noi.

La ricerca è partita con il duplice obiettivo teorico e tecnico-concreto della traduzione in lingua italiana dei Digesta di Giustiniano e dei suoi giuristi.

I nostri utenti

La comunità dei giuristi del sistema del diritto romano che abbiano conoscenza della lingua italiana rappresenta il target preferenziale a cui è destinato il sito web. Più in generale ci rivolgiamo agli studiosi interessati alla antichità romana, ma anche ai traduttologi attenti al linguaggio settoriale giuridico e all’esperienza di “un diritto, molte lingue” propria del sistema del diritto romano e alla comunicazione con altri complessi di esperienza giuridica.

Il progetto
Ricerca nata per la traduzione dei Digesta di Giustiniano e dei suoi giuristi che ha come obiettivo la consultazione contrastiva dei testi bilingui già tradotti.

Iustiniani Augusti Digesta Seu Pandectae

Testo e Traduzione

Il progetto DIGESTO nasce nell'ambito del programma di ricerca: Traduzione dei Digesta di Giustiniano: “Lessico giuridico storia e dommatica”, settore disciplinare IUS 18 iniziato presso il Dipartimento di Storia e Teoria del Diritto dell'Università di Roma Tor Vergata ed era finalizzato anche alla traduzione in italiano del Digesto di Giustiniano.
L'Istituto di Linguistica Computazionale "Antonio Zampolli" (ILC) del CNR di Pisa è stato coinvolto per la realizzazione di un sistema di sincronizzazione dei testi latino-italiano e di uno strumetno software per l'interrogazione dei testi.
Il progetto prosegue negli anni in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” – Dipartimento di Scienze Giuridiche per i Libri 27-34 ed ha riguardato anche la realizzazione di un sistema web di interrogazione contrastiva italiano-latino.

I volumi I-V/1, relativi ai libri 1-32 sono stati pubblicati dall'Editore V. Giuffré, Milano, I, 2005; II, 2005; III, 2007; IV,2011; V/1, 2014.

La fonte

Il testo latino cui si fa riferimento è quello della editio minor dei Digesta a cura di Th. Mommsen-P. Krüger, editio stereotypa duodecima, del 1911

La traduzione in italiano

Libri 1-27 a cura di S. Schipani con la collaborazione di L. Lantella
Libri 28-32 direzione di S. Schipani con la collaborazione di L. Lantella a cura di A. Petrucci e A. Saccoccio
Libri 33-34 direzione di S. Schipani, a cura di A. Petrucci e A. Saccoccio
Sino ad ora e per la prima stesura, la traduzione, ancora in corso, si è avvalsa della collaborazione di molti studiosi, la cui lista completa è disponibile alla pagina dedicata ai traduttori.

L'indicizzazione dei testi

Ad oggi sono stati allineati, indicizzati e resi interrogabili i primi 34 libri del Digesto, per un totale di 582.158 occorrenze per il corpus in lingua latina e 956.542 per la traduzione in italiano.

La realizzazione del sito web

Istituto di Linguistica Computazionale "Antonio Zampolli" del CNR di Pisa, con il supporto per i contenuti del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università La Sapienza di Roma


Privacy Policy